Boschi attacca ancora l’Anpi al (micro) presidio di Roma

Il sottosegretario festeggia la Brigata ebraica e se la prende con chi “nega la storia”
Boschi attacca ancora l’Anpi al (micro) presidio di Roma

La piazza che spacca in due il 25 aprile conta appena un centinaio di persone. La Comunità ebraica di Roma festeggia in solitudine la sua Resistenza di fronte all’ingresso dell’oratorio di Castro, la seconda sinagoga della città. L’avevano promesso: “Non sfileremo più accanto alle bandiere palestinesi”. Qui ci sono solo gonfaloni della Brigata e vessilli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.