Bail-in, lo Stato si tutela ma non pensa ai terremotati

Bail-in, lo Stato si tutela ma non pensa ai terremotati

Non riesco ancora a comprendere se il tentativo di salvataggio del sistema bancario da parte degli ultimi governi, di orientamento liberista, sia il risultato di una politica economica più statalista che vuole giustamente evitare che nel settore (400.000 addetti) si replichi quanto accaduto alla siderurgia negli anni 90. Un ossimoro (liberista-statalista) che induce a un’altra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.