Una vita in trincea

Stragi e depistaggi: cosa resta da fare

Eredità - I tentativi di sviare le inchieste sono tuttora in corso. Prima di andare in pensione ho trasmesso una relazione sulle mie ultime indagini. Tocca a chi resta accertare la parte di verità rimasta celata

Di Roberto Scarpinato
16 Gennaio 2022

Ho vissuto la mia esperienza in magistratura in un’epoca tragica della storia d’Italia segnata da una sequenza ininterrotta di omicidi politici e di stragi che non ha uguali in nessun altro Paese europeo di democrazia avanzata, e che ha falcidiato tante vittime innocenti insieme ad alcuni degli uomini migliori del nostro Paese. Decisi di trasferirmi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione