Delitti e castighi (letterari)

Ma quale vittima: Anna Karenina non è una poverina da riabilitare

Riscrivere i finali - L'ultima moda, nella quale incappa persino Mario Martone, è quella di cercare vendetta per le eroine della grande letteratura. Ma torniamo a leggere ciò che Nabokov afferma di Tolstoj: “La morale non è di certo che la protagonista, avendo commesso adulterio, ha dovuto pagare per questo”

2 Dicembre 2021

Nella perniciosa moda di riscrivere i finali dei classici, per riesumare le eroine vittime di “femminicidio”, è cascato recentemente pure Mario Martone, regalando una pistola alla sua, per nulla svenevole, Desdemona. Tra gli/le intellettuali, c’è persino chi sta resuscitando le Bovary e le Karenina, che – riposino in pace – sono morte suicide, vittime di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.