L'intervista

Kabir Bedi: “India ’68: così mi ritrovai in camera con i Beatles”

Incroci divini - L’attore era all’epoca un giovane reporter radiofonico: “Riuscii a far intendere al loro manager di essere mandato dal governo. John era per me un dio”

29 Novembre 2021

“La cultura e la musica indiana hanno influenzato i Beatles e loro hanno influenzato la nostra”. A sorpresa l’indomito Sandokan, il cattivone di 007 Octopussy nonché l’attore di Beautiful rivela ciò che gli ha davvero cambiato la vita: “Sono riuscito a intervistarli tutti e quattro, un incontro cruciale per la mia carriera e il mio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.