Il film

Una ragazza nella tana del lupo: “Sibel” tra società ancestrale e autodeterminazione femminile

La pellicola del duo Zencirci-Giovanetti, premiata a Locarno nel 2018, è disponibile in streaming gratuito su arte.tv. È una storia di emarginazione e fuga dall'oppressione di genere, con protagonista una 25enne muta di un villaggio sperduto sulle montagne della Regione del Mar Nero, dove la popolazione parla fischiando. La sua è una vita da paria, finché nel bosco non incontra un fuggiasco renitente alla leva

8 Settembre 2021

In persiano significa “goccia di pioggia”, ma (traslitterato) è anche il nome di Cibele, dea dei culti anatolici antichi, e delle varie sibille veggenti della tradizione greca e romana. Sibel è anche il nome di una giovane, sui 25 anni, che vive con il padre e la sorella in in uno sperduto paesino della Turchia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.