AAltro giro, altro bonus. Ad allungare la già sterminata lista di incentivi messi in campo negli ultimi anni dai vari governi è la misura dedicata al passaggio, dal primo luglio 2022, dalla televisiva digitale ora in uso (Dvb-T) al digitale di seconda generazione (il Dvb-T2). In altre parole, senza un apparecchio acquistato dopo il 2018 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Ma la paralisi dei procedimenti ha costi sociali: aiuta più i furbi

prev
Articolo Successivo

Tra Slovenia e Croazia. L’europa a Est nasconde una bomba radioattiva

next