L’area a caldo dell’ex Ilva di Taranto resta in funzione. I giudici del Consiglio di Stato hanno annullato l’ordinanza del sindaco Rinaldo Melucci che imponeva il fermo degli impianti perché ritenuti, a distanza di 9 anni dal loro sequestro, ancora fonte di pericolo per la salute degli abitanti del capoluogo ionico. La sentenza, cui era […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Puglisi, il Grande Twittatore ultimo acquisto dei Migliori

prev
Articolo Successivo

Cingolani vuole gli inceneritori in italiano, ma è contro in inglese

next