Non c’è un prodotto destinato al controllo della popolazione che non finisca nella bacheca speciale di Mohamed Bin Salman, principe ereditario e re di fatto dell’Arabia Saudita. L’ultimo acquisto in tema di spionaggio degli oppositori e controllo interno, di chiama Reign ed è stato venduto da una società informatica israeliana: è uno spyware che compromette […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

In Marocco chi si oppone al re diventa uno stupratore

prev
Articolo Successivo

Per rifondare l’università stacchiamo i ritratti dai muri

next