A giudizio di vari esperti di Vaticano nonché della destra clericale anti-Bergoglio, le clamorose dimissioni del cardinale Reinhard Marx da arcivescovo di Monaco e Frisinga offrono, in generale, una lettura pessimistica dell’esito rivoluzionario del pontificato Francesco. Marx è infatti uno dei cardinali più fedeli a Bergoglio e il suo strappo si può leggere come l’atto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“La tv è una droga che brucia il pensiero. Ora mi disintossico”

prev
Articolo Successivo

La sai l’ultima?

next