“Das Wunder von Mals” (“Il miracolo di Malles”), il libro che ha denunciato l’abuso di pesticidi nella coltivazione delle mele in Alto Adige, è stato assolto dall’accusa di diffamazione aggravata. Il suo autore, l’austriaco Alexander Schiebel, era imputato a Bolzano per le querele presentate da 1.367 coltivatori e dall’assessore provinciale all’agricoltura Arnold Schuler. Si erano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

MailBox

prev
Articolo Successivo

Il fiume Sarno collassa: analisi e accuse del Noe

next