Altre 50 milioni di mascherine “pericolose” destinate a ospedali e presidi sanitari sono state sequestrate ieri dalla Guardia di Finanza, fra quelle acquistate lo scorso anno sul mercato cinese dalla Struttura commissariale di Palazzo Chigi. Indagati per truffa i vertici delle società che hanno venduto i dpi allo Stato attraverso gli uffici guidati all’epoca da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Dl Sostegni, salta il superbonus aziende. Ira M5S

prev
Articolo Successivo

Esce dai domiciliari e fa l’assessore regionale. Così Spirlì riabbraccia l’indagato Talarico

next