Primo giro di boa al Senato per il dl Sostegni da 32 miliardi che, dopo un mese e mezzo dal varo del Cdm, ottiene il via libera con il voto di fiducia in attesa della conversione in legge entro il 21 maggio. Considerati i tempi stretti, il passaggio del provvedimento alla Camera non potrà registrare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

L’Ue vuole annacquare il vino per abbassare il tasso alcolico. Coldiretti sul piede di guerra

prev
Articolo Successivo

Mascherine, altri sequestri della Gdf. S’indaga per truffa

next