Avanguardistico è avanguardistico, il ministro per la Transizione ecologica, Roberto Cingolani. Ed è un bene: non è col luddismo che si progredisce. Eppure, nello sforzo verso un mondo più verde grazie agli ultimi ritrovati della tecnologia, pare esserci poca attenzione, volente o nolente, ai dettagli che fanno la differenza. Così da giorni ambientalisti, movimenti e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Embrioni.Chimera, la ricerca e l’etica

prev
Articolo Successivo

Basilicata, la transizione si fa col petrolio

next