Caro direttore, il 31 marzo scorso sono stati pubblicati da Camera, Senato e Rai i bandi per nominare i componenti del prossimo Cda: due consiglieri nominati dalla Camera, due dal Senato e uno eletto dai dipendenti aventi diritto. L’ad e il consigliere rimanente spettano all’azionista di maggioranza. A ogni rinnovo di vertice della Rai sembra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

“Un errore censurare gli artisti: i dirigenti dovrebbero tutelarli”

prev
Articolo Successivo

Servizi: Renzi attaccava Conte e incontrava la spia all’autogrill

next