Tolleranza zero per i vertici corrotti della Curia romana, sia cardinali che laici. Papa Francesco ha stabilito, infatti, che i capidicastero e i dirigenti laici della Santa Sede e tutti coloro che hanno funzioni di amministrazione attiva giurisdizionali o di controllo e vigilanza dovranno sottoscrivere, al momento dell’assunzione e poi con cadenza biennale, una dichiarazione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

“Il killer Avola ci propina un b-movie. Cui prodest?”

prev
Articolo Successivo

Cinesi, nazisti e vegani: le battute non fanno lo stesso effetto a tutti

next