La task force sul Recovery plan si fa in tre. Lo ha spiegato ieri il presidente del Consiglio Mario Draghi nel corso della riunione con le Regioni. E siccome triplicherà, è “fuori discussione” che triplicherà anche il numero di addetti, funzionari, consulenti che dovranno portare a casa il Piano nazionale di ricostruzione e resilienza. Che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Draghi in affanno sui vaccini: “La priorità va agli anziani”

prev
Articolo Successivo

Per riaprire “prima” serve un altro decreto

next