Matteo Salvini rimane da solo a chiedere il “ritorno alla vita” sui social. Finita la “cabina di regia” governativa, ieri Mario Draghi si è presentato in conferenza stampa con Roberto Speranza, ministro della Salute “rigorista” e bersaglio delle destre “alleate” e non, per dire che non si riapre. Aprile come marzo: o zone rosse o […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La vignetta di Vauro

prev
Articolo Successivo

Asse De Luca-Zinga: “Anche la Campania comprerà Sputnik V”

next