Ci risiamo. Come dopo ogni tregua nell’aumento dei contagi, la Lega torna a cavalcare il tema delle riaperture, invocando fantomatici “ritorni alla vita” e auspicando la fine delle restrizioni per “ristoranti, teatri, palestre, cinema, bar, oratori, negozi”. Cioè per tutto, come se la pandemia fosse già alle spalle e come se la Lega non fosse […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Repubblica celebra l’aiutino di Biden

prev
Articolo Successivo

Vaccinazioni lente. E 7 Regioni sotto la media italiana

next