Lettera da Tokyo

La ricerca giapponese: un cerotto bioelettrico per inocularsi da soli i vaccini

Lo studio è stato pubblicato su una rivista scientifica. Il problema è che nel Paese, come nel resto del mondo, i sieri anti-covid sono in netto ritardo. Considerando che il Comitato olimpico vuole accendere la fiamma il 25 marzo (e che per i Giochi arriveranno almeno 70 mila persone), la corsa per fare bene agli occhi del mondo non è detto che vada a meta

Di Fabiola Palmeri
5 Marzo 2021

Sarà presto possibile vaccinarsi contro le infezioni – dall’influenza fino al coronavirus – applicandosi sul braccio un cerotto apposito che permetterà un rapido assorbimento del vaccino. Così si legge in uno studio pubblicato dalla rivista scientifica britannica Nature Communications, condotto dal professor Nishizawa Matsuhiko dell’Università del Tohoku, che insieme al suo gruppo di ricerca ha […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione