“C’è una legge, Issione, cui bisogna ubbidire”: “La legge non scritta, ma infallibile degli dèi”. Il primo è Cesare Pavese, il secondo Sofocle e il set – per entrambi – l’Antica Grecia abitata da uomini, divinità e mostri. L’Olimpo regna, ma non su tutto; persino Zeus e parenti devono sottostare a una legge più forte […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La ricerca giapponese: un cerotto bioelettrico per inocularsi da soli i vaccini

prev
Articolo Successivo

In Spagna i reali fanno i furbi: le sorelle di Felipe si vaccinano negli Emirati Arabi

next