Nello stereotipato regno delle opinioni resistono convinzioni per cui le donne giapponesi “camminano un passo dietro agli uomini e non raggiungono posizioni dirigenziali in politica e aziende”. Si saltella rapidi da una mezza bugia a una mezza verità senza illuminare nulla, meglio guardare a qualcosa di più contemporaneo e significante. Nel mondo della letteratura – […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Se bastasse una canzone. Sanremo primo incidente Covid-19

prev
Articolo Successivo

Addio a Coccoluto, il “deejay filosofo”: coi suoi vinili ha dato lustro al clubbing

next