“Qui fa un freddo bojazzo, salutami i taliàn: tutti porci”

Carlo Emilio Gadda - Escono “Lettere e immagini” dello scrittore-soldato, al fronte nella Grande guerra: prima “santa”, poi odiata perché frutto della “deficienza del mondo”

17 Febbraio 2021

Degli anni della guerra del sottotenente del 5° Reggimento Alpini Carlo Emilio Gadda conoscevamo finora il giornale che egli tenne dal 1915 fino al 1917, quando venne fatto prigioniero a Caporetto e portato in un campo in Germania, e alcune lettere alla madre e alla sorella Clara. Adelphi pubblica oggi le lettere inedite tra Gadda […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.