Siamo in buone mani. Quelle di Letizia Moratti, che da assessore alla Sanità della Regione Lombardia deve ora farci dimenticare gli errori del suo predecessore, Giulio Gallera. E quelle di Mario Azzoni, il pranoterapeuta di fiducia dell’ex sindaco di Milano, che con le sue mani guarisce schiere di pazienti. Per i santoni ha sempre avuto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Migranti, il “villaggio” bengalese nella foresta bosniaca: “Vogliamo solo non morire di freddo, poi ce ne andremo”

prev
Articolo Successivo

Chiesa, la riformanasce nella crisi

next