Al regista Roberto Quagliano e alla Kamelfilm bisogna riconoscere un certo coraggio per aver voluto realizzare un nuovo ciclo delle Interviste impossibili, il programma leggenda che negli anni Settanta dette voce ai grandi del passato con la collaborazione di chi in quegli anni collaborava con Radio Rai: tra gli altri Giorgio Manganelli, Oreste del Buono, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La lunga stagione dello s-concerto, ma da Barcellona arriva un’alternativa per i live

prev
Articolo Successivo

Berruti: “La soluzione è nella Carta, un testo vivo e in continua evoluzione”

next