L’anno si appresta a finire e, come da tradizione, arriva il decreto Milleproroghe che serve, appunto, a rimandare a domani quel che non si è riusciti a fare oggi. La bozza circolata ieri – oggi è convocato un Cdm per l’approvazione – è composta da 22 articoli col solito pot-pourri di misure: il rinvio delle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Natale a Rignano. Si tratta su tutto, dai canditi a come si aprono i regali

prev
Articolo Successivo

Inail: in aumento chi si ammala di Covid al lavoro

next