Quant’è bella Roma, nella luce quasi trasparente della mattina autunnale. Quant’è composta Roma, è raro vederla così: mostra la sua faccia gentile per salutare uno dei figli più amati. L’auto che accompagna Gigi Proietti per l’ultimo viaggio nella Città eterna procede adagio attraverso i luoghi della sua vita. Parte dalla clinica di Villa Margherita presto, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Rudy Giuliani: da “sceriffo” a paraninfo di The Donald

prev
Articolo Successivo

L’islamofobia e la laicità sfigurata

next