Nove mesi fa il Comitato diritti umani dell’Onu condannava l’Italia a cambiare le regole sul referendum, allargando la platea degli autenticatori di firme. “Da allora, però, la situazione è soltanto peggiorata”. L’accusa arriva da Mario Staderini, ex segretario dei Radicali – oggi uscito dal movimento – che negli ultimi anni si è fatto promotore della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Questo referendum non è l’11 Settembre della Costituzione

prev
Articolo Successivo

Palamara tenta di ricusare questo Csm, ma perde

next