Venti laboratori attrezzati con le macchine e le tecnologie dei sistemi “aperti” usati a Padova e altrove, per impiegare meno reagenti e non dipendere da chi li produce, così da processare 10 mila tamponi al giorno per ciascun laboratorio. Altri venti laboratori mobili, cioè su camion, capaci di analizzarne duemila al giorno e così “rispondere […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La Cattiveria

prev
Articolo Successivo

Sbugiardato Salvini: sono migranti solo lo 0,4% dei positivi

next