“Quando ho visto che mio cognato faceva questa donazione, ho voluto partecipare anch’io. Fare anch’io una donazione. Mi sembrava il dovere di ogni lombardo”. È alla Stampa che un sempre più traballante Attilio Fontana affida l’ultima, sdrucciolevole ricostruzione. Ma un muro, adesso, è caduto. Perché nel fascicolo per frode in pubbliche forniture aperto a suo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La Cattiveria

prev
Articolo Successivo

Il piano per la nuova Aspi. Il prezzo lo farà il mercato

next