Quando la ruota del destino ha compiuto il suo giro, la sedia a dondolo di Jimi prende a muoversi. A più di settemila chilometri dal luogo della morte. Nella casa di Seattle, subito dopo aver saputo del decesso del figlio a Londra, Al Hendrix commenta: “È tornato”. Un fenomeno paranormale a corollario di un fatto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La psicosetta e il solito “al lupo al lupo” dei giornali orripilati

prev
Articolo Successivo

“Funghi super, Maria con te, Segugi”: è la stampa, bellezza

next