Sostiene un ministro di rango, ansimando per il caldo: “Di Maio? Farebbe un governo pure con Bokassa, altro che Berlusconi, per togliere Conte da Palazzo Chigi”. Una battuta, ovviamente, seppur feroce. Ma che aiuta a mettere a fuoco il contesto sfocato di questa strana fase post-Covid vissuta dalla maggioranza giallorossa. All’apparenza tutti sostengono l’esecutivo dell’Avvocato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Alfano arruolato al meeting di Cl per difendere la sanità privata

prev
Articolo Successivo

“Noi mai con B., questa linea non si potrà varcare”

next