Sostiene un ministro di rango, ansimando per il caldo: “Di Maio? Farebbe un governo pure con Bokassa, altro che Berlusconi, per togliere Conte da Palazzo Chigi”. Una battuta, ovviamente, seppur feroce. Ma che aiuta a mettere a fuoco il contesto sfocato di questa strana fase post-Covid vissuta dalla maggioranza giallorossa. All’apparenza tutti sostengono l’esecutivo dell’Avvocato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Alfano arruolato al meeting di Cl per difendere la sanità privata

prev
Articolo Successivo

“Noi mai con B., questa linea non si potrà varcare”

next