Torna la paura in Cina per una seconda ondata di Covid-19 e il Dragone richiude le porte dopo i nuovi casi scoppiati a 55 giorni dall’ultimo positivo al virus che proprio dalla città cinese di Wuhan ha messo sotto scacco il mondo negli ultimi sei mesi. “Si torna allo stato di guerra” ha annunciato il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Atlanta offre un’altra vittima di colore al movimento black

prev
Articolo Successivo

Il caso Louis C.K. La molestia non è una forma d’arte

next