Ferie anti–Virus

“Andrà forte la montagna”: la distanza (sembra) facile

Lungo i sentieri e sulle pareti si riduce il rischio del contagio. Ma in vetta non è “liberi tutti”. Il Club alpino italiano ha scritto un vademecum e chiesto lumi al governo: il dubbio è sulla sicurezza dei 326 rifugi

18 Maggio 2020

“Vado in montagna per fuggire dai ritmi frenetici della vita moderna”, si diceva una volta. In tempi di Covid-19 lo si farà per fuggire dagli assembramenti, dal plexiglass tra un tavolo all’altro al ristorante e da una sanificazione in spiaggia. Le mascherine resteranno obbligatorie anche in alta quota, ma nelle ultime settimane nel nostro Paese […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.