Il mixtape Dark Boys Club è un ritorno alle origini, a quell’alchimia e alla spontaneità dei primi nastri registrati e ai primi adrenalinici concerti nei club lasciando – per il momento – disconnesso il percorso quasi-pop di Trap Lovers con il suo apice Cambiare Adesso, brano manifesto del talento del collettivo romano. Le tracce crude […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

C’è chi set e chi no: così si riparte in Europa

prev
Articolo Successivo

Lucio Leoni, la poesia è pane da cantautore

next