“Al mattino apro gli occhi, mi tocco e dico: bene, non sono morta neanche oggi”. Bice Cairati ha ottantuno anni. Gli italiani la conoscono per via dei suoi cuori infranti, degli intrighi e dei veleni, i sentimenti e le lacrime che lei cuce, da sarta potente e precisa, e ripiega nelle decine di romanzi che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Lombardia, torna la paura I morti “veri” oltre 10 mila

prev
Articolo Successivo

Don Gnocchi, indagati tre dirigenti Fari sugli ex Covid mandati nelle Rsa

next