Riceviamo e pubblichiamo stralci della lettera aperta di di Carlotta Viscovo, rappresentante del Sindacato attori italiani (Sai). In questa situazione di emergenza, in cui i teatri sono stati chiusi prima delle scuole, in questo periodo drammatico e difficile per tutti, sappiamo che il nostro settore sarà quello che ripartirà per ultimo e con non poche […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Poco visibili, ma fondamentali: l’appello per gli “intermittenti”

prev
Articolo Successivo

Il dibattito in Ue spiegato facile da Scannapieco della Bei

next