“Restate a casa, ma andate a votare”: in piena emergenza Covid-19 il primo turno delle municipali in Francia si è tenuto ieri. Mentre caffé, ristoranti e negozi “non indispensabili” sono chiusi dalla mezzanotte di sabato, e oggi chiudono anche tutte le scuole, alle 8 di ieri i seggi invece sono stati aperti in 36 mila […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Venite a salvarci” I vacanzieri da virus ora lanciano l’Sos

prev
Articolo Successivo

Sanità di guerra: dai soldati alle cliniche, tutti precettati

next