I ministri degli Esteri della Nato hanno deciso di proseguire la missione di addestramento dei soldati iracheni, ma il governo tedesco nicchia, accampa scuse. “Senza un invito da parte irachena non possiamo intraprendere nessuna guerra contro il terrorismo”, ha detto la ministra della Difesa tedesca Annegret Kramp-Karrenbauer. Il motivo è semplice: l’esercito che ha tenuto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Siae, Franceschini aumenta l’obolo su smartphone e tv

prev
Articolo Successivo

Consulenze d’oro, la mezza verità di Ursula von der Leyen

next