Il via vai nella Muqata di Ramallah, in Cisgiordania, è quello delle grandi occasioni, il momento appare a tutti estremamente delicato. La piazza palestinese appare invece stanca, demotivata, poco incline a seguire i suoi leader. Abu Mazen, più raìs che presidente vista la sua svolta autoritaria in ambito interno, sente che la possibilità di uno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

L’europa si opponga alla neo-apartheid

prev
Articolo Successivo

Pedofilia, Barbarin è assolto: “Non toccava a lui denunciare”

next