Prima che la luce rossa del Tempio di Adriano si accenda, lo humour è nero. “La salma di Luigi Di Maio verrà esposta alle ore 17”, azzarda un deputato a cui è rimasta un po’ di voglia di scherzare. È l’unico, va detto, in mezzo ai capannelli tetri, alle bocche cucite, alle frasi di circostanza. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

L’arrivederci bellico di Di Maio: “I peggiori traditori tra di noi”

prev
Articolo Successivo

Il silenzio di Grillo: il Garante sapeva dell’addio, ma non ha fermato Luigi

next