Le tragiche conseguenze sulla salute pubblica delle attività criminali perpetrate nella Terra dei Fuochi non possono più essere negate. Lo dicono i dati. Nel sangue dei residenti malati oncologici ci sono alti livelli di metalli pesanti. Nove su 95 sono minori. Vivono tra Napoli e Caserta, dove per decenni la camorra ha fatto incetta di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

“Eseguiti gli ordini”. Ora i carabinieri fanno scaricabarile

prev
Articolo Successivo

Il “green deal” non si farà: tutta colpa di Trump&C.

next