C’è posta per noi. Ieri abbiamo ricevuto tre letterine da un mittente molto istituzionale, nientemeno che la seconda carica dello Stato, la Presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, per il tramite del suo avvocato, Gian Paolo Belloni Peressutti di Padova. Il quale ci avvisa che la presidente gli ha conferito l’incarico “di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

La Cattiveria

prev
Articolo Successivo

Chi fa causa senza motivo pagherà il 25% del valore

next