La mappa chilometro per chilometro, area per area, regione per regione dello spaccio, del consumo e della lotta giudiziaria ai traffici milionari di sostanze stupefacenti in Italia va letta nelle pieghe della relazione annuale della Direzione centrale per i servizi antidroga del ministero dell’Interno. Che assegna al porto di Livorno – per citare solo una […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Call center della coca e piazze di spaccio. Così combattiamo le bande criminali”

prev
Articolo Successivo

L’addio di Carminati al 41-bis. E Buzzi chiede: liberatemi

next