Una è una miracolata del 4 marzo, l’altra – che evidentemente ai miracoli crede poco – si era preventivamente assicurata un posto, candidandosi altrove. Giuseppina Occhionero e Marietta Tidei sono le ultime due new entry di Italia Viva, il partito fondato da Matteo Renzi all’indomani della nascita del governo giallorosa. Donne, quarantenni, oltre alla provenienza […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Dario Franceschini, il dem che studia da premier. Dove va lui va il potere

prev
Articolo Successivo

Peppe il Rosso ha spiccato il volo dopo aver detto: “Preferirei di no”

next