La formazione del governo 5 Stelle-Pd, che mi si consenta, pardon mi si permetta, io avevo previsto (“Il Pd ammetta l’errore: vada al governo col M5S”, Il Fatto, 9.8.19) prima ancora che Matteo Salvini desse la spallata decisiva, con un autentico autodafé, al proprio esecutivo in cui svolazzava libero e felice da mane a sera, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Un complottista piccolo piccolo

prev
Articolo Successivo

Sì alla Costituzione (da attuare), no al male minore

next