Dalla fine del governo al mercato che non finisce mai, da un Conte all’altro, da Toninelli a Balotelli: riecco a voi il calcio dei campanili. Si parte oggi, con Parma-Juventus alle 18 e Fiorentina-Napoli alle 20:45. Avanti popoli, tutti: il campionato è l’unico romanzo che, al netto delle storture e di quei mostri chiamati “plusvalenze”, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

La musica delle donne: che fatica poter suonare

prev
Articolo Successivo

La Buba non ama le politiche espansive, però ha l’arma segreta

next