Il tempo è agli sgoccioli. Perché dopo la seconda giornata di consultazioni, al Quirinale si è quasi esaurita la sabbia nella clessidra che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha concesso ai partiti per verificare la possibilità di far proseguire la legislatura fino alla scadenza naturale. “La crisi va risolta in tempi brevi e con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

cattiveria

prev
Articolo Successivo

L’incognita Di Maio rallenta il Colle, ma l’“innesco” c’è

next