Può una zona di rilevante interesse naturalistico, luogo di nidificazione di diverse specie protette, diventare lo scenario esclusivo di una festa da rockstar, con tanto di luci ed amplificazione? È quello che si è chiesto la Procura di Tempio Pausania che qualche giorno fa ha disposto il sequestro del palco di 12 metri per 6 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Pinelli, 50 anni dopo: litigano famiglia e circolo anarchico

prev
Articolo Successivo

Ritrovato a Pompei il “tesoro della fattucchiera”

next