Un fragoroso temporale estivo. Una frattura dolorosa. In preparazione del 15 dicembre 2019: cinquantesimo anniversario della morte di Giuseppe Pinelli, ferroviere anarchico entrato vivo nella questura di Milano dopo la strage di piazza Fontana e uscito morto dopo ore di interrogatorio e un volo da una finestra del quarto piano. La famiglia Pinelli – le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Mail Box

prev
Articolo Successivo

Maddalena, sequestrato il palco della festa dei magnati russi

next